Che fare con il gelato sciolto?

Ecco la risposta alla domanda Che fare con il gelato sciolto?

Una bella crostata! Sì perché basta sostituire parte della quantità di burro prevista dalla vostra ricetta con il gelato sciolto…che capita a tutti di vedere nella vaschetta lasciata troppo a lungo in tavola, o dimenticata fuori dal freezer. Tentare di riproporre il gelato sciolto è impossibile. Allora, rimettetelo in freezer e usatelo per una pasta frolla. Suggeriamo però di usare gusti crema, vaniglia o fiordilatte. O al limite limone.

Ecco come regolarsi.

Le proporzioni per la pasta frolla

Per una pasta frolla da preparare con 250/300 grammi di farina, di solito si usa la metà del peso di burro, ovvero 125/150 g. Provate a sostituire 100 g di burro con altrettanti di gelato, aggiungendo quindi 25 o 50 g. di burro. Per il resto tutto come da ricetta: 2 rossi, 150 g di zucchero, una cucchiaino di lievito. Impastare usando il gelato non proprio appena tolto dal freeezer ma lasciato ammorbidire.

Si fa la solita palla e si lascia riposare un po’, prima di stendere la frolla e guarnirla con la marmellata. Quindi, in forno per 30 minuti almeno a 180 gradi.

Il gelato come ingrediente

In fondo, il gelato – quello artigianale – è fatto di latte, panna, uova e altri elementi per dargli il suo gusto. Quindi, su questa logica, quando si scioglie si può riutilizzare in cottura. Su questo stesso blog proponiamo anche una ricetta per una torta morbida, adatta per la prima colazione http://www.messaggidalfrigo.it/portfolio/torta-di-frutta-con-gelato-sciolto/

Ma proseguendo nella “ricerca”, si può provare a fare una torta anche con i gelati a base di cioccolato, nocciola ecc. In rete si trova una bella ricetta di torta con il gelato…ma bisogna utilizzarne 500 g. quindi non la consideriamo “antispreco”, anche se la possiamo suggerire per la golosità!!

!https://www.chiarapassion.com/2017/07/torta-al-gelato.html

(Visited 31 times, 1 visits today)