Cucina antispreco francese… d’antan

libro ricette francesi
Il volume, prestato dall’amica francese Françoise, ha una bella immagine di copertina anni ’60: è stato pubblicato infatti nel 1968! Contiene pratiche ricette di tipo familiare, adatte a una brava donna di casa non ancora messa in discussione dal Maggio francese….
Ma la cosa più interessante sono le ricette che prevedono il recupero degli avanzi. Si tratta di proposte semplici e facilmente realizzabili ma con un tocco di raffinata arte culinaria francese. Ne abbiamo tradotte un paio, come testimonianza antispreco …d’antan.
Conchiglie di pesce. Preparare una salsa besciamella ben soda che servirà da legante; preparare dei funghi affettati passati al burro, ripulire il pesce di lische e pelle. Unire il tutto alla besciamella e far cuocere per qualche minuto a fuoco lento. Mettere il tutto nelle conchiglie , aggiungere fiocchetti di burro e parmigiano e passare al forno. Servire caldo.
Resti di pesce alla parigina. Eliminare le lische e la pelle al pesce, tagliare a filetti , adagiarli su un piatto ovale e mettere tra un filetto e l’altro dei quarti di uova sode e dei cuori di lattuga, coprire il tutto con della maionese. Servire freddo.
Frittata di resti di volatili.Tritare 125 gr di resti di volatili con erbe aromatiche, aggiungere 2 uova intere, un cucchiaino da caffè di acqua, sale, pepe e sbattere il tutto. Sciogliere del burro in un tegame e aggiungere il tutto.Far rosolare la frittata sui due lati e servire su un piatto da torta. La frittata dovrà avere uno spessore di circa 2 cm.
 

(Visited 118 times, 1 visits today)