Messaggi su Donne, Tecnologie e Cibo

IMG_1380

I nostri Messaggi dal frigo sono stati raccolti dal convegno intitolato “Donne, Tecnologia e Cibo – per un  futuro senza spreco”, organizzato a Milano da IBM in partnership con La Repubblica delle Donne e Affari&Finanza.

Introdotto dalla direttrice di D, Daniela Hamaui, e moderato dal capo redattore di Affari&Finanza, Luigi Gia, l’incontro ha portato all’attenzione la visione femminile dell’argomento fornendo però anche testimonianze di donne che stanno facendo cose concrete per invertire il meccanismo dello spreco alimentare.

Se l’introduzione di Hamaui ha dato una griglia oggettiva di dati sul fenomeno dello spreco del Cibo a livello mondiale, la sociologa Linda Gobbi ha invece proposto una chiave culturale: “Le donne- generatrici, nutrici e dedite all’accudimento – non hanno mai sprecato, storicamente. Anzi hanno sempre saputo rigenerare ciò che non serviva più”, ha detto.Qualcosa si è tuttavia interrotto negli ultimi 20-30 anni, quando il consumismo ha fatto perdere di vista il valore del cibo in quanto alimento. Ora assistiamo a una ripresa di responsabilità da parte delle donne, nella lotta allo spreco. E qui le donne possono rimettere in campo i loro saperi e soprattutto la loro creatività rigenerativa.

E’ stato bello poter condividere la nostra piccola esperienza di Messaggi domestici, lanciati nel web dal nostro frigo grazie alla tecnologia, con quella di altre donne attive in diversi modi ma tutte convinte che non si debba buttare via il Cibo in cucina . La cultura antispreco è già un valore, con ricadute sociali importanti. E la tecnologia può essere una grande alleata, anche in questo campo.

Con noi di Messaggi dal Frigo c’erano infatti Mia Buzzi (volontaria di Pane Quotidiano di Milano), Carmela Favarulo (responsabile Settore Politiche Sociali Coop), Claudia Madera (resp. Sistemi Informativi Gruppo CoproB), Lisa Casali (blogger ed esperta di cucina degli scarti) e Ornella Pesenti (project manager della nascente Breading App, per recuperare il pane avanzato dalla produzione).

 

(Visited 161 times, 1 visits today)